Image Cross Fader Redux

(15 aprile 2014) di LIVIA PRINCIPINA MARCHISIO - Antonio Conte, al termine della gara vinta contro l'udinese commenta cosi la prestazione dei suoi uomini: «Era una partita da bollino rosso perché affrontavamo una squadra in ottima condizione che voleva fare l'impresa. Siamo stati molto bravi ad affrontare la gara con il giusto piglio. Detto questo cerchiamo di andare avanti così perché sappiamo che il campionato non è finito. Quando giochi contro l'Udinese devi sapere che ti lasciano fare la partita per poi ripartire con Di Natale, Basta, Silva, Pereyra... Abbiamo rivisto la partita dell'andata quando, pur dominando avevamo rischiato di prendere due gol e abbiamo lavorato su questo. Oggi abbiamo fatto un altro passo in avanti, ma sabato ci sarà la partita della vita contro il Bologna e mi aspetto di vedere uno Juventus Stadium pieno per trascinarci alla vittoria». Poi spiega perché non hanno giocato Tevez e Vidal: "Abbiamo deciso di fermare Carlos perché continuava a portarsi dietro il problema all'adduttore e c'era il rischio di perderlo per il finale di stagione. Lo stesso dicasi per Vidal, anche se sarebbe sceso in campo con una gamba sola. Bonucci aveva bisogno di riposare e Ogbonna ormai era recuperato». Sulla prestazione di Giovinco: «Hanno tutti fatto una grande partita e non era semplice venire a vincere a Udine in modo così perentorio. Sapevo che Sebastian era in un momento di forma importate e come ho detto spesso, deve capire che può fare la differenza anche nella Juve». Sebastian Giovinco autore di una grande prestazione contro i friulani ha sboccato la gara con un gran gol: «E' una vittoria importante, ma non decisiva. Lo scudetto non è ancora in tasca. Io non segnavo da tanto e per un attaccante il gol è importante, sono contento che sia arrivato in una serata così». Infine commenta come si è trovato con il suo compagno di reparto, Llorente:«Avere al fianco un giocatore con le sue caratteristiche è importante ma il mio modo di giocare è sempre lo stesso dello scorso anno». Fernando Llorente è sempre più decisivo (14° gol stagionale in campionato), commenta la gara: «Era una partita decisiva, era troppo importante per noi vincerla», ha dichiarato a fine gara Llorente ai microfoni dei giornalisti a bordo campo. «Siamo contenti. Ogni volta mancano meno partite e la differenza è la stessa, quindi benissimo così!». Martin Cáceres non vuole pronunciare ancora la parola scudetto: «Mancano cinque partite, ci stiamo avvicinando ma non abbiamo ancora vinto nulla». Infine, El Pelado spiega il momento di forma della squadra: «In questo momento è giusto fare un po' di turnover. Oggi è toccato a Giovinco e Ogbonna e hanno fatto una grande partita. Non ci sono undici titolari, ma c'è bisogno di tutti. Io sto giocando tanto e mi fa piacere. Se mi sento titolare? Come tutti gli altri...»

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta