Image Cross Fader Redux

(14 aprile 2014) di ROBERTO SAVINO - La classifica è come una fisarmonica e si accorcia ed allunga a seconda che per prima scenda in campo la Roma o la Juventus, quasi sempre vincenti. Nella domenica di campionato i giallorossi hanno asfaltato l’Atalanta, ed ora i torinesi, cinque punti più avanti, sono costretti ad una prova di forza contro la banda Guidolin nel posticipo del lunedì. Imposta dall’avvio la Juve, il ritmo è però bassino e la manovra spesso si spegne con lanci lunghi che Llorente non trattiene. Quando è l’Udinese a distendersi, Ogbonna fa il mastino con Di Natale, spegnendo i pericoli sul nascere. Al minuti 15, Lichtsteiner al termine di una fitta trama offensiva, si libera a destra per un cross un filo alto per il basco, ma un minuto più avanti arriva già la rete. Giovinco prende palla spalle alla porta, si gira, si accentra e dai sedici metri scaglia un sinistro liftatissimo che non lascia scampo a Scuffet, siglando una rete meravigliosa. Le redini del match sono saldamente in mani juventine ed il baricentro si alza di venti metri verso la porta dei friulani. Giovinco, stavolta da destra, si libera al tiro ed impegna a terra il giovane portiere avversario. Sul corner, Pirlo mette dietro per il destro sbilenco dell’accorrente Marchisio. La palla danza davanti alla porta fino al glaciale appoggio di Llorente che vale il bis. E’ più che sufficiente per chiudere soddisfattissimi un primo tempo andato via liscio come l’olio, al di là di ogni più rosea previsione, in tempi di incontri ravvicinati e stimoli da trovare continuamente in fretta. Sempre prima sulla palla, una Juve altissima è subito aggressiva nella ripresa, sospinta da un funambolico Giovinco, un Pogba elegante ed un Marchisio guerriero. Pirlo intanto guadagna libertà, ma un suo retropassaggio costringe allo scatto Buffon, che salva di piede fuori area su Di Natale. Poi la percussione di Chiellini è poderosa, palla a Giovinco e destro in diagonale che si stampa sul palo più lontano. Gioca davvero bene la Juve quest’oggi. Lucida, veloce, sbaglia pochi passaggi, soprattutto quelli in verticale, creando meno, molto meno rispetto a quanto prodotto. Vucinic e Osvaldo rilevano Giovinco e Llorente tra scroscianti applausi dei tanti juventini in tribuna. Il secondo non controlla a dovere un pallone invitantissimo nello spazio ed i padroni di casa per un soffio non riaprono il match a tre dalla fine. Sul rovesciamento di fronte, Buffon d’istinto si oppone al bolide ravvicinato di Domizzi ed è solo corner. E’ il massimo sforzo dell’Udinese, ma dietro sono tutti attentissimi. Muriel in diagonale accarezza il palo, Chiellini si immola sulla ribattuta e salva il 2 a 0 nel recupero. Finisce così e la Juve, oggi davvero brillante, vola ad 87 punti, sempre più vicina al suo sospirato obiettivo tricolore.

2 commenti...dì la tua!... Leggi e aggiungi il tuo commento!

  1. Belli, compatti, concentrati sull'obiettivo. Cazzuti come il nostro Mister (godurioso al limite del porno!)...solite parolacce che qui non trascrivo per wucinet...FINOALLAFINE!

    RispondiElimina
  2. Affondiamo il bologna.....fabbry

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta