Image Cross Fader Redux

(9 marzo 2014) di LIVIA PRINCIPINA MARCHISIO - Antonio Conte è soddisfatto dopa la 14° vittoria consecutiva, ma non vuole abbassare la guardia: «Non dobbiamo mollare, mancano 11 partite e anche se noi abbiamo fatto 72 punti, dietro viaggiano spediti e in caso di un nostro calo potrebbero cercare di approfittarne. Le vittorie allo Stadium? Questa è la nostra casa e in casa propria si vuole comandare. Il primo anno abbiamo vinto lo scudetto da imbattuti, mentre lo scorso anno l'Inter e la Sampdoria riuscirono a superarci qui. Quest'anno, facendo gli scongiuri, finora siamo stati diligenti. Detto questo, si può avere lo stadio più bello del mondo, ma poi serve la squadra...». Gara non facile da portare a casa, il mister precisa: «Non era una partita facile ed averla vinta è motivo di merito e soddisfazione. Nel primo tempo li abbiamo chiusi nella propria area, creando molte occasioni. Nel secondo è subentrata un po' di stanchezza, visto che in campo avevamo anche sette Nazionali, alcuni dei quali tornati solo giovedì notte. Credo che, comunque, la Juventus abbia retto abbastanza bene e alla fine abbiamo concesso loro solo la traversa di Matos. Rispetto all'andata, quando avevamo giocato con schemi speculari, oggi si sono presentati con un 4-3-3. Cercheremo di studiare attentamente la partita, in modo da avere le giuste soluzioni per giovedì sera». Appunto, giovedì è tempo di Europa League: «Preparare la gara sarà più semplice, perché ci sono più riferimenti. Sarà una battaglia, ma intanto siamo contenti della vittoria di oggi, perché con quella di San Siro contro il Milan, mette pressione a chi insegue». Sul gol, Conte elogia  Asamoah: «Ha un gran tiro e, soprattutto, è un ragazzo eccezionale, con ampi margini di miglioramento. Credo si parli troppo poco di lui». Il Ghanese dopo la rete decisiva è antusiasta: «Non era facile quel dribbling, e poi non ho mai fatto gol con il destro... né così bello! Sono contento". Giovedì, altro duello contro Cuadrado: «Non è facile giocare contro un giocatore così, oggi siamo stati molto bravi e attenti, anche nello stare dietro a Gomez. Abbiamo fatto tutte le cose bene, speriamo giovedì di fare ancora di più». Paul pogba dopo l’ottima prova contro la Fiorentina, si sbilancia in chiave tricolore: «Oggi era una partita molto importante per noi, anche in chiave scudetto. Quando siamo compatti, è la Juve che vogliamo: dobbiamo continuare così». Tra 4 giorni nuova sfida alla Fiorentina: «Non dobbiamo mollare nulla. Dobbiamo giocare come oggi, compatti, cattivi, è così che bisogna scendere in campo». Andrea Barzagli non vuole sentir parlare di campionato chiuso: «Abbiamo un ottimo vantaggio in classifica sulla Roma, ma il campionato non è chiuso». La difesa è tornata impenetrabile: «In queste partite è importante non subire gol. In alcuni momenti, ogni tiro in porta degli avversari era gol. Ora va bene anche così, con un po’ di fortuna. L’importante è l’atteggiamento giusto della squadra».

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta