Image Cross Fader Redux

(27 febbraio 2014) di ROBERTO SAVINO - A Trebisonda, forte del doppio vantaggio conquistato nella gara di andata giocata a Torino, una Juventus volutamente di seconde linee, si gioca l’accesso agli ottavi di finale dell’Europa League. Cinque soli minuti e Giovinco è bravissimo da sinistra a liberare Isla, il cui secco destro, deviato dal portiere, si infrange sul palo esterno più lontano. Altri quattro giri di lancetta e la bordata di Marchisio è preda dei pugni di Onur, che si ripete con la stessa modalità da lì a poco sul destro di Pogba. Spinge forte la Juventus, nel tentativo di chiudere prima possibile la pratica qualificazione. E’ il 13° minuto e sugli sviluppi del corner battuto da Giovinco, Bonucci con una puntata da calcetto impensierisce il portiere. Sulla respinta, la botta di Marchisio è nuovamente intercettata da Onur e quando Peluso accompagna la palla in rete, l’azione è fermata dall’off side del difensore. E’ un dominio assoluto ed al 18° Giovinco, ad occhi chiusi, serve Osvaldo profondo a sinistra e, ricevuta la palla di ritorno con altrettanta precisione, spara in porta. Sull’ennesima deviazione del portiere, Vidal arriva in piena corsa e, con un potente collo destro dal basso verso l’alto, infila la sfera sotto la traversa per il gol del vantaggio !!! La reazione dei padroni di casa è blanda, incapace di provocare anche un solo sussulto nell’attenta retroguardia bianconera. Con il vantaggio, gli uomini di Conte attaccano con più giudizio e l’intensità del match cala notevolmente. Su un lampo di Marchisio in profondità al minuto 33, Giovinco – molto intraprendente quest’oggi – è abile nello smarcarsi a sinistra e poi centrare per il comodo appoggio di testa nella porta sguarnita di Osvaldo, che così polverizza ciò che resta delle velleità turche firmando il 2 a 0. Potrebbe triplicare in ogni momento la Juve, ed al 42° Vidal grazia Onur, vanificando una splendida azione di Giovinco, conclusasi con un delizioso esterno destro che smarca il cileno. Con la qualificazione in cassaforte, si va negli spogliatoi con la speranza di assistere ad una ripresa che tenga almeno svegli. E così è. Di fronte ad un Trabzonspor inconsistente, in campo continua ad esserci solo la Juve, brava a non spremersi troppo e nel contempo a divertire e divertirsi, cercando di colpire gli avversari quando ne ha l’occasione. Tra lo scavetto di Giovinco al 52°, respinto da un difensore prima che la palla oltrepassi la linea di porta e la parata compiuta da Onur su Osvaldo al minuto 82, almeno altre cinque palle per il tris non sfruttate dai torinesi contro nessuna della squadra avversaria, che solo all’88° va vicina alla rete della bandiera con una sventola di Ozer, larga di un nulla. Con l’inequivocabile 4 a 0 della doppia sfida, una bella Juventus, convincente innanzitutto nell’atteggiamento dimostrato da parte di chi ha avuto meno spazio nel corso della stagione, supera il turno di Coppa ed ora si giocherà con la Fiorentina  la qualificazione ai quarti di finale della coppa europea. 

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta