Image Cross Fader Redux

(19 dicembre 2013) di LIVIA PRINCIPINA MARCHISIO – Per lo stabiese Fabio Quagliarella la partita di Coppa Italia contro l'Avellino era quasi un derby. Al termine dei novanta minuti, l'attaccante commenta così la gara: «siamo contenti. Questa è la vittoria dello spogliatoio, di un gruppo che si allena sempre bene e fa quello che chiede il suo allenatore. Cambiano gli interpreti ma il risultato è lo stesso. Sono contento anche per il gol, è una grande soddisfazione fare bene quando si è chiamati in causa. Lo spettacolo sugli spalti? Sarebbe bello fosse sempre così, vedere le due tifoserie che si incitavano a vicenda è stato un momento davvero emozionante». Per Sebastain Giovinco, dopo il gran gol che ricorda, nel gesto, quelli indimenticabili messi a segno dal Pinturicchio, una bella prova e due assist gol per i compagni, questa è una gran serata: «La realtà è questa: lo spogliatoio è unito, la squadra si allena bene, se cambi tanto il risultato è lo stesso. Ormai è un dato di fatto. C'è soddisfazione quando vieni chiamato in causa e fai gol. Significa che fai vita sana e ti alleni bene. Emozionante, poi, gli applausi ai tifosi irpini. Bello». C’è gloria anche per Martin Cáceres in questo mercoledì di Coppa. Al termine della gara, l’uruguagio chiarisce le intenzioni del gruppo in merito alla competizione nazionale: «Una partita importante, perché vogliamo vincere la Coppa Italia. La squadra ha fatto quanto doveva». Chiusa la gara in poco più di mezz’ora, l’avvenimento più atteso per tutti i tifosi bianconeri è stato il ritorno in campo di Simone Pepe. Poco meno di dieci minuti per strappare mesi di sofferenze e pensare ad un futuro più roseo: «Speriamo la maledizione sia finita. E' stato un calvario lungo un anno e mezzo, non si trovava la via d'uscita, invece adesso.. Il problema alla coscia era talmente grave che c'è stata una ricaduta, sono seguite cure e riabilitazione. Io spettatore? Sì, molto invidioso, ho visto tutte le partite, ho visto una squadra sempre più solida, che prepara le partite anche con la testa. Resta l'amarezza di Istanbul per il campo, senza voler piangere, siamo dispiaciuti. C'erano condizioni impossibili… Se hai dieci occasioni da gol in Europa e non vinci le partite: sì, dobbiamo migliorare in questo».

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta