Image Cross Fader Redux

(7 dicembre 2013) di LIVIA PRINCIPINA MARCHISIO - 
Antonio Conte ha schierato una formazione senza 5 titolari ma la squadra ha risposto alla grande, uscendo dal Dall'Ara con tre punti importantissimi nella corsa al tricolore. Ecco il suo pensiero a fine gara: «Abbiamo giocatori forti ma anche un'organizzazione di gioco da cui dipendiamo. Tutti sanno cosa devono fare ed è logico che, avendo qualità, tutto sia più semplice. La cosa più bella per me è vedere che, anche cambiando cinque uomini, la squadra sa esprimersi sugli stessi livelli. Sono molto contento di tutti i ragazzi e sapevo che chiunque avesse giocato avrebbe fatto una grande partita. Quando ci alleniamo tutti lavorano nello stesso modo, perché tutti devono essere pronti a giocare». Conte è soddisfatto ma, anche lui, è del parere che partite come questa devono essere chiuse prima: «Quando sei sull'1-0 e hai la possibilità di “ammazzare” l'avversario, devi farlo, perché poi può accadere di tutto. Se pensiamo all'occasione fallita con Llorente, con il campo aperto, e al ribaltamento di fronte in cui abbiamo corso un grosso rischio, capiamo quanto sia rischioso non chiudere le partite». E' ora che il mister sprona Fernando: «La sua è stata è stata una buona prestazione – continua il tecnico - anche se ha peccato un po' in fase conclusiva. Sta migliorando molto anche nella protezione della palla, ora deve crescere in cattiveria anche in fase di finalizzazione, perché lui deve ambire ad essere un goleador di razza e ora lavoreremo per questo. Sono contento anche della partita di Quagliarella, che ha giocato 70 minuti intensi, e di Vucinic, che stava facendo bene prima di dover uscire». E ora testa a Istambul: «Non serviranno discorsi particolari per preparare la partita. In Champions ci siamo complicati il cammino noi e ora è giusto che siamo noi a sbrogliare la matassa». Arturo Vidal, ancora protagonista con il suo 6° centro in campionato, 11° stagionale e 33° da quando veste il bianconero, dice la sua sul match: «sono contento per questa sera. Non era facile mantenere la concentrazione solo su questa gara, avendo la sfida di Champions tra pochi giorni, ma tutte le partite per noi sono quelle della vita e non potrebbe che essere così». Chi invece è al primo gol in campionato, tiene a sottolineare la voglia che muove il gruppo:«quella di oggi era una partita molto difficile - spiega Chiellini - abbiamo iniziato alla grande dimostrando di vincere. Il Bologna ha un giocatore come Diamanti sempre pericoloso, specie sui calci piazzati, ma siamo stati bravi, anche se potevamo chiudere prima la gara. Abbiamo giocato alla grande e dimostrato di voler essere protagonisti anche quest'anno. Ora recuperiamo le energie e concentriamoci sul Galatasaray».

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta