Image Cross Fader Redux

(2 novembre 2013) di ROBERTO SAVINO - Juve in giallo e turno di riposo per Bonucci, Pirlo e Llorente, per un 3 5 2 con Ogbonna centrale, Pogba in regia e Giovinco a far coppia con l’Apache. Sugli esterni, Padoin e Asamoah danno il cambio a Isla e De Ceglie. Il primo pericolo è dei padroni di casa, al tiro con Amauri, che dalla distanza fa il solletico a Buffon (6°). Maglie strettissime dei ducali, pronti ad infastidire i torinesi con rapide ripartenze, come quella che libera Gobbi a sinistra. Il suo diagonale è, fortunatamente, sballato e l’azione sfuma sul fondo. La Juve ha il pallino ma è lenta, troppo. Accelera una volta e per poco non passa. Lo scambio Tevez – Giovinco sulla sinistra e rapidissimo. Il tiro dell’argentino, però, è troppo centrale e Mirante para (15°). Non decolla il match e non saranno tiracci dalla distanza troppo velleitari a scaldarlo (3 degli ospiti, 1 del Parma). Al 34°, giusto qualche brivido lo provoca un destro di Vidal dai 20 metri, di poco a lato. Poi, è solo Giovinco, martirizzato più volte dai rudi difensori scudati senza che Celi intervenga. E’ un bruttissimo 0 a 0 quello che spedisce le squadre al riposo. Ci vuole una sonora svegliata che solo il mister può dare. Qualche secondo della ripresa ed un’arrembante azione bianconera viene conclusa da Asamoah con un sinistro murato in corner. Un minuto e 50 secondi e Celi, finalmente, fischia una punizione per un fallo su Giovinco. La punizione dell’attaccante è deviata in angolo. E’ una Juve di certo più intraprendente e Tevez, lanciato in area, arrivato troppo sul fondo mette indietro un pallone per l’accorrente Giovinco, il quale spara troppo centrale. Sul capovolgimento di fronte, Biabiany si beve Chiellini e mette radente verso il centro. Il colpo di tacco dell’ex Amauri manda in apnea milioni di tifosi sfilando largo. E’ in forcing la squadra di Conte che, però, non riesce proprio a rendersi realmente pericolosa. Entra Pirlo al posto di uno spento Marchisio e la manovra sboccia. Vidal fa scorrere Padoin. Il traversone dell’esterno è per il forte destro di Tevez che incontra uno strepitoso Mirante. Deve accelerare la Juve e scampato il pericolo di una botta di Parolo dai 30 metri larga di poco, finalmente passa. Quagliarella, in campo da una manciata di secondi, inventa una palombella che si infrange sulla traversa. Sulla respinta il piattone in corsa di Pogba, batte Mirante e fa 1 a 0!!! Il Parma non ci sta e si riversa nella metà campo bianconera. Buffon è provvidenziale quando esce tra i piedi di Amauri prima che la punta possa calciare. Poi è sofferenza totale fino al triplice fischio che sancisce un’importantissima vittoria esterna della squadra bianconera.    

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta