Image Cross Fader Redux

(6 settembre 2013) di GIUSEPPE PLATANIA - Conclusasi definitivamente la calda e travolgente sessione estiva del calciomercato, il focus può finalmente tornare sul calcio giocato, settimana dopo settimana. Dai sogni di mercato - i quali, almeno per una grande fetta di tifosi bianconeri, quest'estate si sono avverati - fatti di grandi giocatori, top player e nomi a volte improbabili da abbinare alla propria squadra, si può passare dunque a quei sogni che profumano di calcio giocato, di serate magiche e, perché no, anche di coppe. La Juventus infatti si gioca a partire da settembre la sua seconda Champions di fila dell'era 'contiana' e, dopo la sconfitta nella competizione dell'anno passato a causa dell'invincibile Bayern Monaco, giunta comunque dopo un più che apprezzabile cammino fino ai quarti di finale, quest'anno c'è la voglia e il desiderio di migliorarsi, possibilmente cercando di evitare qualche errore del passato. La prima impressione che tuttavia si ha quando si dà un'occhiata alle formazioni delle dirette concorrenti, è che tutte o quasi si siano rinforzate. Proseguendo il discorso sul Bayern, per esempio, la formazione teutonica ha in Pep Guardiola il suo più grande (e più preannunciato) acquisto della stagione. Difatti, il tecnico che ha incantato tutti nei weekend calcistici di Barcellona e illuminato le serate europee col gioco veloce e spettacolare dell'ormai sua ex squadra, ha deciso di proseguire la sua carriera, dopo un anno sabbatico, nella bellissima Monaco di Baviera, allenando proprio la squadra fresca campione d'Europa. A supporto della formazione già fortissima del tecnico spagnolo, sono arrivati inoltre l'ex Borussia Dortmund Mario Götze e proprio dal Barcellona il neo campione d'Europa under 21 Thiago Alcántara, due giovani forti già abituati a grandi palcoscenici che sotto la guida di Pep e dei loro compagni di squadra più esperti non potranno che migliorare e aumentare dunque il livello tecnico e qualitativo già sufficientemente ampio della squadra tedesca. Restando sempre in Germania, come pretendente al titolo europeo non si può non considerare il Borussia Dortmund. La squadra di Jürgen Klopp è stata la vera e propria rivelazione dell'edizione della Champions della stagione precedente, giocando un calcio brillante e spettacolare, aggiudicandosi meritatamente la finale di Wembley. Il vero colpo di mercato forse è stato trattenere Robert Lewandowski tra le fila dei nero-gialli, bomber di razza dotato di giocate micidiali e il più delle volte decisive, ma proprio il reparto offensivo è stato quello più rafforzato da parte dei tedeschi, grazie a colpi del calibro di Henrikh Mkhitaryan e di Pierre-Emerick Aubameyang. La compagne di Klopp sembra aver raggiunto la giusta maturità e i giusti livelli di qualità per considerarsi una delle principali pretendenti al titolo, ed è da ritenersi assolutamente una squadra temibile, che gioca un calcio spettacolare e molto pericoloso per le avversarie. Virando ora verso nord-ovest e oltrepassando il Mar del Nord, l'Inghilterra regala all'Europa della Champions ancora ben quattro squadre. Se lo United di David Moyes non ha fatto grandi colpi, a parte Marouane Fellaini preso nelle ultime ore di calciomercato e il giovane terzino Varela, può sempre contare su fuoriclasse come van Persie e talenti come Danny Welbeck, che in Premier continuano a segnare gol su gol, senza dimenticarsi della classe infinita di Rooney che in estate è stato al centro di una vera e propria telenovela di mercato col Chelsea di Mourinho. Sull'altra sponda di Manchester c'è però il City, che con Manuel Pellegrini sulla panchina vorrà arrivare fino in fondo alla competizione più ambita d'Europa, provando a cancellare così il ricordo della brutta prestazione dei citizens nella scorsa edizione, consistente in un ultimo posto nel girone di ferro composto da Real, Dortmund e Ajax. Il tecnico che ha fatto tanto bene a Malaga infatti può contare quest'anno sul supporto di giocatori del calibro di Negredo, Jovetic, Fernandinho e Jesùs Navas, che aiuteranno i vari Agüero e Nasri nella lotta per la conquista del tanto ambito titolo. Spostandoci più a sud, a Londra, Arsenal e Chelsea proveranno a dire la loro. La squadra di Wenger si è fatta sentire sul mercato solo nelle ultime ore prima della chiusura, dopo aver brillantemente superato la fase a preliminari di Champions, siglando gli acquisti del portiere italiano Emiliano Viviano e soprattutto il mega colpaccio Mesut Özil dal Real Madrid. Le sue giocate insieme a quelle di Lukas Podolski e Santi Cazorla, oltre ai gol del prolifico Giroud, possono portare l'Arsenal piuttosto lontano nel suo cammino di Coppa, Napoli e Borussia permettendo. Per quanto riguarda il Chelsea, l'evento degno di nota è senza dubbio il grande ritorno di Mourinho sulla panchina dei blues. Il tecnico portoghese proverà a vincere la sua terza Champions League dopo Porto e Inter, grazie al supporto dei nuovi Schürrle e Willian e grazie all'esperienza di Eto'o, che vanno a rinforzare l'organico (già fortissimo) campione di Europa League composto dai vari Hazard, Oscar, Terry e Ashley Cole. Passando ora in Francia, il PSG del neo tecnico Laurent Blanc dotato già di un organico fortissimo si è aggiudicato in questa sessione estiva di mercato le prestazioni di Edinson Cavani, andando a supportare un attacco ancora più stratosferico. La squadra di Ibra e Lavezzi proverà a ripetere il percorso già seguito nell'edizione passata, cercando di andare ovviamente il più a fondo possibile, date le potenzialità dei propri giocatori. In Spagna, invece, il Barcellona del Tata Martino sigla il grande colpo Neymar Jr, e la squadra di Leo Messi & Co. rimane sempre una delle principali pretendenti al titolo, come ogni anno. Il Real Madrid però le risponde egregiamente sul mercato con l'acquisto record di Gareth Bale e di Isco, la giovane stella spagnola che tanto ha incantato la gente di Malaga e nell'Europeo under 21, e che si sta dimostrando sempre più decisivo partita dopo partita. La squadra di Ancelotti proverà a conquistare La Décima anche quest'anno, ed è forse la formazione che più si è rinforzata tra tutte, acquistando un giocatore di primissimo livello e già affermato in Europa come il gallese, che può fare molto male a tutte le avversarie, in ogni partita, oltre agli acquisti di Carvajal e Illaramendi dalla Real Sociedad. Tra l'altro, i blancos sono stati inseriti nello stesso girone della Juve, e c'è da credere che le sfide che si giocheranno al Bernabeu e allo Juventus Stadium saranno emozionanti e piene di fascino. Sempre nel girone della Juve sono capitare Galatasaray e Copenaghen. Entrambe non sono da sottovalutare, poiché ogni sfida di Champions è insidiosa, e tutte proveranno a giocarsi il tutto per tutto, specie il Galatasaray di Terim che l'edizione passata è riuscito a raggiungere i quarti di finale prima di essere stati eliminati proprio dai blancos, e che possiede giocatori del calibro di Drogba e Sneijder, che sanno come trascinare i loro compagni di squadra in Champions. Il Copenaghen dell'ex bianconero Olof Mellberg invece, club più giovane della presente edizione, dato che è stato fondato il primo gennaio del 1992, non si prospetta come una squadra temibile, ma appunto per questo va affrontato con la giusta concentrazione, non sottovalutando niente e nessuno, dato che potrebbero essere sei potenziali punti nel girone. In tutto questo discorso sui rinforzi, comunque, la Juventus non è da meno. Checché ne dica Antonio Conte, e con tutto il rispetto per Giaccherini e Matri, la sua squadra non si è affatto indebolita, anzi ha svolto una campagna acquisti oculata e intelligente, anche in prospettiva futura. Tralasciando l'ottimo lavoro di Marotta con i giovani infatti, il solo acquisto di Carlos Tevez ne fa per tre, aspettando ovviamente di vedere in campo Fernando Llorente, attaccante di indiscutibili capacità realizzative. Il goleador argentino è il giocatore di cui la compagine bianconera aveva fortemente bisogno, un attaccante che vede la porta e che possiede qualità tecniche indiscutibili, oltre a una più che buona dose di esperienza in campo internazionale, in grado di trascinare la squadra nei momenti più difficili e di risolvere una partita anche solo con una giocata di classe, proprio ciò che spesso e volentieri ci vuole nelle partite più difficili di Coppa. La presenza dell'Apache darà un forte supporto alla Juve non solo in campionato ma anche in ottica Champions, contando anche sul fatto che alle sue spalle è presente una squadra già ben rodata e di indiscutibile qualità sia tecnica che tattica, a partire dalla difesa, dove l'arma in più è rappresentata dall'ottima visione di gioco di Leonardo Bonucci, passando poi per il centrocampo, dove Vidal è insuperabile e importante anche dal punto di vista realizzativo, un avversario temuto da tutte le squadre europee, e dove anche il giovane Pogba può dire la sua, aspettando ovviamente il rientro di Marchisio. Importante sarà anche la gestione di Stephan Lichtsteiner sulla fascia, il giocatore svizzero infatti è fondamentale per il gioco di mister Conte e farlo arrivare già spompato a febbraio-marzo, in un'ottica di passaggio del girone, potrebbe rivelarsi un clamoroso autogol. Lo stesso discorso si può fare per Asamoah. L'unica pecca del mercato di Marotta è forse il mancato arrivo di un esterno sinistro, ma a gennaio sotto questo punto di vista potrebbero anche esserci delle novità. La Juventus insomma ha tutte le carte in regola per giocarsi, insieme alle altre grandi, la Coppa dalle grandi orecchie. Forse altre squadre sono più favorite e hanno un organico meglio attrezzato del nostro, per arrivare in finale, ma spesso la determinazione e la fame sono i fattori che più contano in certe partite. Inoltre, la squadra di Conte è temuta e rispettata da qualsiasi compagine europea. Dopotutto, le capacità e le qualità ce le abbiamo, e la voglia pure. Voglia di andare il più avanti possibile, voglia di fare bene, voglia di gol europei, voglia di serate magiche, voglia di Champions.

2 commenti...dì la tua!... Leggi e aggiungi il tuo commento!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta