Image Cross Fader Redux

(24 settembre 2013) Antonio Conte in conferenza stampa alla vigilia della sfida in programma a Verona contro il Chievo, valida per la 5a giornata di campionato è subito chiaro: "faccio turn over a seconda delle esigenze e della condizione. Chi è stato chiamato in causa ha sempre risposto bene", attacca il mister che, dopo aver ricordato l'atteggiamento di tutti gli avversari che, quando giocano contro la Juve "fanno la partita della vita marcando a uomo anche con 8 giocatori", a proposito della rotazione aggiunge: "continueranno in maniera decisa anche domani, perché siamo a metà delle sette partite, domani c'è la quarta, e dopo ci sarà il derby col Toro, il Galatasaray e il Milan. È inevitabile che dobbiamo continuare a farla rotazioni, cercando di allenare chi viene fermato da queste rotazioni, perché bisogna unire l'allenamento alla partita. In ogni caso, infortuni a parte, non vorrei mai fare turn over con più di 4 o 5 giocatori a partita per creare problemi con l'aspetto". Mai così allo scoperto sul turnover, Conte sembra aver intuito che per ottimizzare per davvero il rendimento della squadra, tanto più quest'anno in cui l'obiettivo di migliorarsi in Europa è concreto - non c'è altra via che coinvolgere più giocatori della rosa possibile. Tanto che, dopo averlo elogiato "ci ha portato qualcosa in più a livello tecnico e di carattere, ma la Juve ha vinto per 2 anni anche senza di lui... Carlos sta facendo molto bene, la nostra idea di gioco lo sta esaltando e lui viceversa la sta esaltando con le sue qualità", l'allenatore bianconero non esclude che anche Tevez "quando deve riposare, riposerà" facendo trasparire di essere "comunque tranquillo perché posso contare sugli altri giocatori che sono stati determinanti per le vittorie degli scorsi due anni".
Detto del tema centrale, Conte continua a ripetere della difficoltà che incontrerà la squadra a rivincere per la terza volta il tricolore: "non mi aspettavo risposte così forti e così presto da Inter, Napoli, Roma e Fiorentina: è la testimonianza che non parlo per mettere le mani avanti, ma perché faccio analisi tecniche, anche quando dico che i nostri avversari, quando ci affrontano, giocano a non farci giocare. Anche il Chievo domani si metterà con la difesa a cinque, non è una critica nei confronti di nessuno, ma una constatazione: quando ci affrontano, le squadre cambiano modo di giocare e diventa difficile essere imprevedibili se si hanno otto giocatori marcati a uomo", poi chiarisce la nuova regola dello spogliatoio: «d'ora poi chi viene sostituito deve stare in panchina. Questa è una nuova regola e chi non la rispetta verrà sanzionato. Non dovesse essere rispettata questa regola, c'è una forte multa da parte della società e un mese di fuori rosa».

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta