Image Cross Fader Redux

(22 settembre 2013) di LIVIA PRINCIPINA MARCHISIO Dopo la meritata vittoria, seppur di misura con il Verona, mister Conte ai microfoni di sky riassume così il match: "Sì, è un momento in cui sicuramente non ci dice bene dal punto di vista degli episodi, perché l’unica volta che il Verona si è affacciato in area nostra ha fatto gol e noi siamo stati bravi a reagire subito, a trovare prima il pareggio con Tevez e poi il vantaggio con Llorente. Bene i tre punti. E’ una necessità impellente, comunque, quella di applicare il turn over. Jorginho ha seguito Pirlo, anche se Pirlo si fosse permesso di andare un attimo in bagno lo avrebbe seguito per vedere se era in bagno proprio". Incalzato sullo stato d’animo di Pirlo al momento della sostituzione, Conte non si scompone: "Non lo so, sicuramente quando fai una partita vorresti giocare a calcio e se ti ritrovi un uomo appiccicato così per tutto il tempo diventa difficile. Però, capisco gli avversari, è giusto che limitino le fonti di gioco, anche se non è bastato questo. Il Verona è stato bravo fino a un certo punto, noi siamo stati più bravi, meritando una vittoria che, secondo me, poteva essere molto più larga". Chiamato a giudicare gli attaccanti oggi titolare, il mister bianconero dispensa elogi “hanno fatto molto bene” attacca per poi incensare Tevez: “è sempre più protagonista, sta diventando un giocatore per noi importante perché, soprattutto nei momenti di difficoltà, in cui c’è un po’ di smarrimento, riesce ad essere decisivo”. Quanto a Fernando, Conte lascia intendere che  “può migliorare, questo gol sicuramente darà morale a lui, darà morale a tutti quanti noi che abbiamo lavorato per portarlo nelle condizioni ottimali…era in programma il fatto che lui in queste tre partite dovesse giocare. Poi ho scelto la partita contro il Verona, in casa, davanti al pubblico, perché comunque giocare in casa da’ sempre una spinta importante, eccezionale dal punto di vista emotivo, ho cercato di metterlo nelle migliori condizioni, di fianco a un giocatore come Tevez. C’è da lavorare, però è un gol che da’ tanta fiducia. Noi siamo molto contenti". La chiusura di Conte è, poi, tutta alla necessità del turnover: "Noi non possiamo permetterci di pensare che ci siano giocatori inamovibili perché giochiamo ogni tre giorni ed è inevitabile che qualcuno debba riposare. Stiamo facendo un po’ di rotazione. Lo faremo anche in avanti, a un certo punto bisognerà che Tevez rifiati un po’, faccia anche un po’ di allenamento, perché se no rischiamo di portarlo alla sosta di ottobre in barella. Però, è difficile in questo momento rinunciare a un giocatore come lui, di grande personalità, che poi è un grande esempio per l’atteggiamento che ha in campo".

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su FORZA JUVE!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta