Image Cross Fader Redux

di MARCO CLEMENZI - I giorni che hanno preceduto la partita contro la Roma hanno visto il mondo Juve subire una gogna mediatica ignobile. Chiaro tentativo di destabilizzare l’ambiente, mirando direttamente all’artefice di una stagione, comunque vada, memorabile. Nei giornali, nelle televisioni e in rete, è stato dato spazio ad un soggetto, dalle dubbie qualità morali, per attaccare un Uomo (con la U maiuscola) dall’indubbio attaccamento ai principi del lavoro e del sacrificio. Sono state emesse sentenze, con annesse condanne, nei confronti di chi sa perfettamente che non esistono scorciatoie per arrivare al successo. Attacchi infamanti per minare l’onore, la credibilità e il rispetto di una persona perbene, le cui uniche colpe sono quelle di essere bianconero fino al midollo, di avere un DNA vincente e di allenare proprio la Juventus. Chi ha organizzato tale massacro ha però sottovalutato la saggezza del bersaglio. Troppo stolto e controproducente sarebbe stato cadere nella provocazione e lasciarsi andare a dichiarazioni al veleno, seppur legittime. Nella conferenza stampa pre Juventus-Roma si è parlato della gara, la cosa più importante in quella sede e in quel momento. Riferendosi alle notizie apparse sui giornali, il Mister si è limitato a dire che il tentativo di destabilizzare l’ambiente non avrebbe fatto altro che triplicare la forza della squadra, la cattiveria agonistica, la determinazione e la voglia di fare qualcosa di super straordinario. Ha chiarito, senza mezzi termini, che i mandanti dell’agguato non avrebbero trovato vita facile. Poche frasi, perfetta sintesi di stile e carattere, tradotte prepotentemente in fatti sul campo. La partita contro la Roma, da tutti accreditata come la più importante e difficile tra quelle rimaste, è stata chiusa in otto minuti. Un 4-0 finale che non ammette discussioni, solo applausi. Conte, nelle interviste post gara, ha dichiarato: “la prossima volta ci penseranno due volte prima di farci arrabbiare”. Si mettano l’anima in pace la stampa, le istituzioni, le squadre avversarie con i loro presidenti e i loro tifosi: è tornata la “Juventus FC”. E’ tornata la Vecchia Signora, quell’armata che ha costruito la sua storia sul lavoro, sul sudore, sul sacrificio, sui valori morali e dello sport. Il mondo Juve, a tutti i livelli, sa che si troverà sempre a lottare contro tutto e contro tutti. Indipendentemente dal risultato finale, lo farà con lo stile, la determinazione, il carattere e la cattiveria agonistica che hanno contraddistinto 115 anni di storia. Cari nemici, ricordatevelo bene: tutto questo significa la JUVENTUS, gloriosa squadra che avete provato, state provando e proverete ad infangare. E ora, se ne avete il coraggio, fateci arrabbiare ancora.

5 commenti...dì la tua!... Leggi e aggiungi il tuo commento!

  1. Ottimo pezzo. Sottoscrivo qualsiasi parola!

    RispondiElimina
  2. bravo continua così. roberto savino

    RispondiElimina
  3. Sììììì!!!!!!!!!!!! Fateci arrabbiare ancora! Articolo stellare, come la Juve! Eccezionale Marco!

    RispondiElimina
  4. Sì, è proprio vero, la Vecchia Signora è tornata, e tutti la temono! I vergognosi tentativi di infangarla lo dimostrano. Bellissimo pezzo Marco, complimenti! Hai dato voce al nostro orgoglio bianconero. L85

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti! Marco Clemenzi

    RispondiElimina

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta