Image Cross Fader Redux


La presente lettera è stata inviata da "Organizziamoci" al Dott. Criscitiello (capo redattore di Sport Italia e direttore di Tuttomercatoweb.com) per avere delucidazioni circa un suo editoriale scritto un paio di giorni fa in seguito alle polemiche di Milan-Juventus. 
"C.A. Preg.mo Dott. Criscitiello
Egregio Dottor Criscitiello, “Organizziamoci”che è una federazione (siti e blog) nata per difendere i colori bianconeri, le scrive per esporre il proprio punto di vista sulle sue considerazioni dopo Milan Juventus. (editoriale 27 /2). Premettiamo che, riconoscendo la sua competenza, ci trova d’accordo sull’analisi tecnica della partita. Il Milan per un’ora ci ha schiacciato, mostrandosi superiore, anche se non andrebbe completamente dimenticato che nei precedenti incontri la Juve è parsa di un altro pianeta. Ciò che invece ci è dispiaciuto leggere (link editoriale di Criscitiello), convinti di trovarci di fronte a un giornalista libero da condizionamenti, sono state le sue considerazioni sugli “effetti collaterali” della sfida di San Siro. Rispettiamo, ovviamente, le sue critiche al presunto comportamento di Conte. Diciamo però presunto, perché il nostro Antonio non si è presentato innanzi alle telecamere accusando il Milan e Galliani di “mafia”, ma lo avrebbe fatto durante un alterco, al termine del primo tempo. Se ci consente, vorremmo però fare, al riguardo, qualche altra precisazione. Prima di censurare Conte, lei dice di aver fatto una ricerca su Google; ebbene anche noi l’abbiamo fatta, e tra i significati attribuiti a “mafia”, nella sua estensione, vi è anche il seguente: gruppo di persone che usano illecitamente il potere anche a danno di qualcuno o qualcosa per conseguire i loro interessi particolari. E sull’argomento riteniamo non sia il caso di andare oltre. Ci è parso comunque strano che un professionista, attento e valido, come lei non abbia sentito la necessità di spendere una sola parola di biasimo verso Galliani. A questo proposito, Le facciamo notare che Ramaccioni è stato squalificato e Galliani ammonito con diffida: per avere, al termine del primo tempo, al rientro negli spogliatoi, rivolto ad alcuni tesserati della Società avversaria espressioni provocatorie e irrispettose, e questo non lo dice Conte o noi juventini, ma gli uomini della Procura federale. Vede Dottor Criscitiello, se ci pensa bene, è stato Galliani a uscire dal seminato mostrandosi arrogante con un suo teorico sottoposto, giacché lui è Direttore del Milan e Conte un allenatore che, per citare le sue parole, non dovrebbe rispondere a un dirigente. Se questo è vero; trova forse giusto che una persona tanto importante, anziché inveire contro i suoi pari grado, seduti a pochi metri, si precipiti negli spogliatoi, abusando quindi del suo ruolo, per scagliarsi, contro l’arbitro, l’addetto stampa e il tecnico avversario? Secondo lei, dovrebbero essere Marotta e Agnelli a rispondere a un uomo che non ha il coraggio di affrontarli? Gli almanacchi confermano, come da lei sostenuto, che Galliani sia il top a livello mondiale ma, ogni tanto, bisognerebbe ricordare, tra le sue “imprese”, anche la nebbia di Belgrado, le luci di Marsiglia e il suo vantarsi di aver fatto spostare un giornata di campionato, per recuperare gli infortunati, sfruttando, addirittura, la morte del Papa. Anche altri erano top, quanto e più di Galliani, e forse per questo hanno deciso di metterli fuori dal gioco, e per favore eviti di argomentare con le sentenze, perché la riteniamo una persona intelligente. Quei dirigenti, sono stati oggetto di “attenzioni” tali, che al confronto l’accusa di mafia, pronunciata in un momento di tensione, rappresenta un complimento. E non dimentichi poi, che tecnico, calciatori, dirigenti e tifosi della Juventus sono accolti da sempre (non c’entra calciopoli), in tutte le trasferte, con il medesimo grido offensivo che lei conosce bene. Offese che non sono solo beceri cori da stadio, ma vengono ripetute quotidianamente da buona parte dei media e dai dirigenti avversari che, non in un momento di rabbia, ma per stile di vita lanciano accuse nei nostri confronti. Conte, peraltro, ha dovuto convivere con tali offese anche da calciatore, nonché capitano della Juventus, e troviamo del tutto fuori luogo le sue affermazioni su facili ironie che il suo ex ruolo potrebbe attrarre. Sia ben chiaro, dottor Crisciriello, essere stato capitano della Juventus è un onore, non una “macchia” da dimenticare, per evitare di evocare i fantasmi del passato. Quanto ad Allegri ci limitiamo a ricordare come, a una settimana dalla partita, sia entrato a gamba tesa, commentando il gol di Chiellini con il Catania, e sia stato comunque lui a scagliarsi in diretta contro un ex arbitro, che si era permesso di contraddirlo. Mai Conte o Marotta hanno fatto esplicito riferimento alle altre squadre e non è che il nostro allenatore abbia litigato con un opinionista, perché al massimo ha discusso con un ex calciatore del Milan, qual è Boban nella nostra considerazione. Ci auguriamo di non esserci sbagliati sul suo conto. Sarebbe per noi una delusione scoprire che lei appartenga al folto partito di chi pensa che per tutti sia lecito lamentarsi, l’ha detto anche a proposito di Galliani, tranne che per la Juve e aspetta l’unico favore ricevuto dai bianconeri, in questo campionato, per gridare: ecco sono tornati. infine una maliziosa considerazione: il riferimento, sicuramente involontario a quelle che sono o sono state due “icone” di Mediaset (Buonamici, Mentana), i suoi elogi e l’appassionata difesa di Galliani e Allegri, potrebbero nascondere, oltre a una simpatia per i colori rossoneri, anche qualcosa sul suo futuro professionale. In quel caso ce ne faremmo una ragione e il suo editoriale avrebbe sicuramente un senso più logico.
Ci scusi per il pizzico di dietrologia finale."

Che ne pensi? Lascia il tuo commento e interagisci con gli altri!

Lascia il tuo commento su ForzaJuveblog.com!

Subscribe to Posts | Subscribe to Comments

Copyright 2006 | Forza Juve blog - www.forzajuveblog.com | Links utili: Redazione - Contattaci - Siti amici - Risultati in diretta